SARKOZY JUNIOR NOMINATO MANAGER

L’italia é  il paese per eccellenza, dove per contare qualcosa devi essere genio, o magari (  la via più corta) avere tante   “amicizie” importanti. E’ molto  raro che  qualcuno riesca ( non sempre) a occupare una posizione di rilievo, sopratutto in politica, prima dei 50 anni. Molto spesso, abbiamo pensato di andare altrove, dov’ é normale che si diventi amministratore delegato a 30 o premier a 40, per merito, per le capacità. Eppure i nostri cugini francesi, non se la passano meglio dello stivale, dove baronati e baronetti, monopolizzano il settore del lavoro e dei titoli, visto che che al secondogenito del presidente francese Sarkozy  è stata affidata la guida del centro direzionale più grande d’Europa. Jean Sarkozy, che di anni ne ha solo 23 e fino ad oggi non ha gestito nulla se non un ben poco brillante percorso universitario che lo vede al secondo anno di legge dopo aver superato il primo, è tra i manager più giovani di Francia. Ci rimane il dubbio, se a Parigi le cose sono andate sempre in questo modo, mentre in Italia sembrerebbe quasi una cosa scontata, di nessuno scalpore. Basta farsi un giro in Università, Ospedali, Banche, Multinazionali della penisola…. il risultato non cambia. Anzi magari lo scandalo sarebbe se un nominato, un “Nipote”, fosse rimasto a casa a cucire la calza. Qui in Italia non devi mica essere figlio del Presidente, basta molto meno… anche essere solamente figlio del governatore della Padania…. per diventare manager dell’Expò. Benvenuti nell’Europa del Nepotismo 😉

Dicono di noi



Contattami

    Normativa GDPR* -

    Iscriviti alla nostra Newsletter.

    Riceverai curiosità e aggiornamenti dal mondo della finanza.

      Normativa GDPR* -

        

      Privacy Preference Center