Nuova call di Europa Creativa da 5,5 mln di euro

Europa Creativa, il programma quadro da 1,46 miliardi di euro dedicato al settore culturale per il 2014-2020, lancia una nuova call sulle piattaforme europee.Il bando “Sostegno alle piattaforme europee” si pone l’obiettivo di dare visibilità a creativi e artisti europei, in particolare ai talenti emergenti, favorendo al tempo stesso la diffusione delle opere europee e l’audience development attraverso le piattaforme culturali.

Le piattaforme rappresentano l’essenza del Sotto – Programma Cultura di Europa Creativa o, meglio, la “vocazione europea”. A differenza dei network, le piattaforme prevedono un approccio business to consumers: i riflettori della call sono puntati sulla visibilità degli artisti e dei creatori, soprattutto quelli emergenti, che rappresentano la cultura europea, e sull’audience development.

Cosa è una piattaforma

Una piattaforma è una struttura complessa di almeno 10 organizzazioni provenienti da 10 paesi diversi, guidate da un coordinatore, il cui obiettivo consiste nella promozione di talenti emergenti nel settore culturale e creativo, nella diffusione di opere culturali europee e nella promozione dell’audience development.

L’EACEA finanzierà un numero limitato di piattaforme (13). Si tratta di una call molto complicata e competitiva, che deve avere un effetto strutturale sui settori culturali e creativi e deve generare massa critica e valore aggiunto europeo.

Le attività delle piattaforme devono focalizzarsi sui seguenti obiettivi:

 

-Promuovere la mobilità e la visibilità di creatori e artisti, in particolare di quelli emergenti e di quelli meno noti a livello internazionale

 

-Sviluppare una reale programmazione europea delle attività culturali e artistiche condivisa

 

-Attuare una strategia di comunicazione e di branding, compreso lo sviluppo di un marchio di qualità europeo

 

-Stimolare lo sviluppo del pubblico anche attraverso strategie che interessino il pubblico giovane

 

-Incentivare attività di sensibilizzazione e istruzione rivolte soprattutto ai giovani

 

-Valorizzare la diversità culturale dell’Europa per contribuire a rafforzare nei cittadini il senso di identificazione con l’Ue

 

-Sviluppare nuovi modelli di business, incluso l’utilizzo di modelli di distribuzione innovativi.

 

I settori interessati sono arti visive, teatro, opera, moda, architettura. La dotazione finanziaria. Per l’anno 2017 il budget messo a disposizione dalla Commissione Ue per il sostegno alle piattaforme è di 5,5 milioni di euro. Il contributo potrà coprire fino all’80% delle spese ammissibili per un massimo di 500 mila euro all’anno.

Il sostegno ai membri delle piattaforme non potrà superare 60 mila euro per organizzazione aderente. Le domande devono essere presentate entro le ore 12 del 6 aprile 2017.


COMPILA IL FORM IN BASSO PER RICEVERE UNA CONSULENZA DEDICATA
[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Salva

Salva