Hai un idea innovativa ?Scopri subito cosa è TECNONIDI

A chi si rivolge


Startup e PMI Innovative iscritte al Registro


Scadenza


A sportello


Finanziamento


Da 25.000€ a 350.000€


Territorio


Puglia


Che cos'è il TecnoNidi della Regione Puglia?

Si chiama TecnoNidi lo strumento finanziario che la Regione Puglia adotta per supportare le startup e le pmi innovative pugliesi iscritte in sezione speciale che vogliano avere liquidità per investire nel proprio progetto e crescere sul mercato. Continuate a leggere per conoscere meglio il bando e sapere in che modo lo Studio Commercialista Maraglino  può aiutarti a sviluppare e finanziare la tua idea.

Vuoi saperne di più?

Quali sono i settori finanziabili?

Sono molti i settori che sono finanziabili dal bando della regione Puglia. Li elenchiamo tutti:

Area manifattura sostenibile


Aerospazio
Beni strumentali
Trasporti
Altro manifatturiero*


*Tessile e abbigliamento, Mobili, Chimica, etc.


Area salute dell’uomo e dell’ambiente


Agroalimentare
Ambiente
Energia sostenibile
Farmaceutico
Medicale e salute


Area comunità digitali, creative e inclusive


Industria culturale
Innovazione sociale


Vuoi saperne di più?

TecnoNidi: il doppio aiuto che possiamo offrirti

Webrain eCommerce Agency è una solida realtà nel mercato dello sviluppo di soluzioni informatiche quali Cloud Software ed eCommerce; come leggete sul nostro sito già moltissimi clienti si sono affidati a noi. Negli anni abbiamo aiutato tante aziende ad ottimizzare i processi interni, sviluppando software scalabili, affidabili, stabili e automatizzati e operando sul posizionamento di motori di ricerca e tramite Web Marketing.

Lo Studio Commercialista Maraglino, oltre a supportarti nella predisposizione della pratica di finanziamento, può assistervi nella costituzione della startup innovativa in modalità digitale ( senza notaio) e nella gestione contabile e fiscale della società.  Ma non solo: il nostro aiuto può andare oltre, proponendoti un pacchetto all inclusive, in partnership con la We Brain Agency  ( società specializzata nello sviluppo di applicazioni digitali ) e la Creative Digital Agency (specializzata in digital marketing). Dunque, possiamo affiancarti anche per  gli aspetti legati allo sviluppo delle tecnologie digitali e della comunicazione e marketing.

Se pensi di partecipare al bando tieni a mente che:

Lo Studio Commercialista Maraglino vanta un esperienza pluriennale in materia di bandi di finanza agevolate e pubblica, ed è specializzato dal 2010 in innovazione d’impresa curando negli anni più di un centinaio di startup innovative.

Vuoi saperne di più?

TecnoNidi: i punti salienti

Ecco le informazioni principali del finanziamento regionale:


è dedicato a startup e pmi innovative pugliesi



l’importo complessivo dell’intero progetto imprenditoriale dovrà essere compreso fra 25.000 (minimo) e 350 mila euro (massimo).



la somma è destinabile a spese di investimento (massimo 250mila euro) e costi di funzionamento (questi ultimi non dovranno superare 100mila euro).



La domanda di accesso alle agevolazioni va redatta e inviata unicamente in via telematica.



La partecipazione e l’erogazione sono “a sportello” (cioè c’è tempo e modo di fare domanda finché non si esauriscono i fondi messi a disposizione della Regione).


TecnoNidi si concretizza con i seguenti aiuti


Un’agevolazione in conto impianti (cioè somme erogate con lo scopo di realizzare costruzioni, ampliamento o ammodernamento di impianti industriali o comunque di beni strumentali ammortizzabili) pari all’80% degli investimenti (quindi massimo fino a 200mila euro). L’agevolazione si divide in:


– una sovvenzione pari al 40% del totale degli investimenti ammissibili;
– un prestito rimborsabile pari al 40% del totale degli investimenti ammissibili.



Un’agevolazione in conto esercizio, pari all’80% delle spese di funzionamento ammissibili (quindi fino ad un massimo di 80 mila euro).


Vuoi saperne di più?

La tua azienda rientra nel bando TecnoNidi?

Con noi e il con gli aiuti finanziari di TecnoNidi, l’idea innovativa che vuoi realizzare può diventare un progetto imprenditoriale concreto.
Potrai accedere al bando se la tua impresa rientra fra una di queste categorie.


Impresa regolarmente costituita ed iscritta da non più di 5 anni al registro delle Start-up innovative (istituito ai sensi del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito in Legge n. 221 del 18/12/2012).



Impresa che ha sostenuto costi di ricerca e sviluppo (attestati mediante presentazione di certificazione rilasciata da un revisore dei conti esterno all’organizzazione dell’impresa, in conformità con la modulistica disponibile sul portale Sistema Puglia, comprensiva di relazione illustrativa dei contenuti e delle modalità di svolgimento dell’attività di ricerca effettuata) che rappresentino almeno il 10% del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei tre anni precedenti la concessione dell’aiuto (oppure, nel caso di una start-up senza dati finanziari precedenti, nella revisione contabile dell’esercizio finanziario in corso, come certificato da un revisore dei conti esterno).



Impresa che può dimostrare, attraverso una valutazione eseguita da un esperto esterno, che in un futuro prevedibile svilupperà prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati rispetto allo stato dell’arte nel settore interessato e che comportano un rischio di insuccesso tecnologico o industriale.



Impresa che dispone del riconoscimento del Seal of excellence (Iniziativa pilota della Commissione europea nell’ambito del Programma Strumento PMI “Horizon 2020”).


Vuoi saperne di più?

Cosa potrai finanziare con gli aiuti economici del bando?

Le voci ammissibili da TecnoNidi per la parte “investimenti”


Macchinari, impianti di produzione e attrezzature varie, arredi, nonché automezzi nei casi in cui gli stessi siano di tipo commerciale, purché dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni.



Opere edili e assimilate.



Le spese in attivi immateriali legate ad investimenti in software, trasferimento di tecnologie mediante acquisizione di licenze di sfruttamento o di conoscenze tecniche brevettate o non brevettate.


Le voci ammissibili per la parte “funzionamento”


Personale dipendente, con vincolo di subordinazione, limitatamente agli importi netti effettivamente corrisposti al dipendente, come rilevabili dai cedolini paga, ove l’impresa non fruisca o abbia fruito di altre agevolazioni per le mensilità considerate.



Spese di locazione di immobili derivanti da contratti registrati.



Utenze di energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività, corrisposte direttamente ai gestori sulla base di contratti intestati all’impresa beneficiaria.



Premi per polizze assicurative riferiti all’esercizio dell’attività d’impresa.



Canoni ed abbonamenti per l’accesso a banche dati, per servizi software, servizi “cloud”, servizi informativi, housing, registrazione di domini Internet, servizi di posizionamento sui motori di ricerca, acquisto di spazi per campagne di Web Marketing, Keywords Advertising, Social, Brand Awareness e Reputation.



Servizi di personalizzazione di siti Internet acquisiti da impresa operante nel settore della produzione di software, consulenza informatica e attività connesse.



Servizi di consulenza in materia di innovazione (ad es.: sostegno alla tutela e brevettazione).



Servizi di sostegno all’innovazione (ad es.: test e certificazione dei prodotti).



Servizi di consulenza finalizzati all’adozione ex novo di un sistema di gestione ambientale, di certificazione di prodotto, di gestione della responsabilità sociale di impresa e di rendicontazione.



Etico-sociale, rispondenti a standard internazionali.



Costi per la locazione e l’allestimento dello stand in occasione della prima partecipazione ad una fiera specializzata.


Vuoi saperne di più?

Quali documenti vanno inseriti nella domanda TecnoNidi?

Ecco l’elenco dei documenti da allegare


Illustrazione del contenuto innovativo del progetto.



Informazioni sul processo di acquisizione dell’innovazione, la descrizione dei profili professionali (del numero di addetti, degli importi di retribuzione netta mensile, dei periodi di impiego) relativi al personale, in organico o previsto, per cui si richiedono le agevolazioni.



Preventivi relativi al programma degli investimenti redatti su carta intestata del fornitore debitamente datati e sottoscritti, intestati all’impresa proponente. i preventivi devono riportare tutte le caratteristiche di dettaglio dei beni indicati utili a valutarne la congruità e la funzionalità.



Documentazione comprovante l’individuazione della sede nella quale sarà realizzata l’iniziativa agevolata, con allegata visura catastale.



Copia dei documenti di identità del legale rappresentante e di tutti i soci dell’impresa proponente.



Atto costituivo e, laddove previsto, statuto della società proponente.



Visura camerale aggiornata.



Ultimi due bilanci approvati.


Vuoi saperne di più?

Complicato? Assolutamente no!

Contattaci subito per una  prima consulenza gratuita, capiremo insieme come procedere.

TecnoNidi è una grande opportunità di finanziamento per accrescere il potenziale competitivo della tua azienda e realizzare l’idea innovativa. Non perdere questa occasione, siamo qui per darti ogni informazione.

Vuoi saperne di più?