Voucher Digitalizzazione – Il Mise triplica i fondi

Con Decreto del Mise viene implementato il plafond disponibile per il Voucher Digitalizzazione fino a 342,5 milioni di euro 

Il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ha disposto con decreto l’integrazione della dotazione finanziaria dei Voucher per la digitalizzazione delle Pmi per 242,5 milioni di euro. Le risorse complessivamente disponibili per la concessione del contributo salgono, così, a 342,5 milioni. È quanto si apprende in un comunicato del Mise. La decisione è stata presa, a fronte di oltre 90 mila domande presentate, per evitare che il riparto delle risorse stanziate all’origine (100 milioni per l’intero territorio nazionale) sia sensibilmente inferiore a quello richiesto dalla singola impresa.

La decisione è stata presa per fare fronte alle oltre 90 mila domande che erano state presentate, e per evitare che il riparto delle risorse stanziate inizialmente pari a 100 milioni di euro per l’intero territorio nazionale, fosse sensibilmente inferiore a quello richiesto dalla singola impresa.

 Il voucher digitale per le PMI, infatti, prevede la concessione di un bonus per un valore pari al 50% di una serie di spese per progetti di digitalizzazione fino a un massimo di 10 mila euro. Il decreto prevedeva, una volta superate le risorse stanziate, di “scalare” in proporzione gli importi concessi alle imprese ma, con un numero così alto di adesioni si sarebbero abbassati troppo i finanziamenti.

Dal ministero hanno infine fatto sapere che nei prossimi giorni verrà comunicato l’importo del voucher che verrà concesso a ciascuna impresa per la realizzazione dei progetti di digitalizzazione e di ammodernamento tecnologico proposti.

Con il  decreto direttoriale 14 marzo 2018 l’iter amministrativo relativo all’assegnazione definitiva del Voucher e alla conseguente erogazione delle agevolazioni è stato modificato.

L’impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione, a seguito della realizzazione del progetto può presentare la richiesta di erogazione, attraverso la stessa procedura informatica utilizzata per la presentazione della domanda, a partire dal 14 settembre 2018.

Il progetto deve essere ultimato non oltre 6 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di assegnazione del Voucher di cui all’art. 4, comma 1, del decreto direttoriale 24 ottobre 2017 (decreto direttoriale 14 marzo 2018), quindi entro il 14 settembre 2018 e, comunque, la richiesta di erogazione deve essere presentata entro i successivi 90 giorni.