Il Consiglio Europeo modifica il regolamento sui finanziamenti alle Startup

Nuove norme dal Consiglio Europeo per fondi destinati a startup

unione-europea

Il  Consiglio europeo ha accolto una serie di nuove procedure e regolamenti relativi alla normalizzazione dei fondi europei di venture capital e di  social entrepreneurship.

La nuova direttiva sui regolamenti fa parte del Single Market Act, strumento volto allo sviluppo e alla crescita economica e occupazionale comunitaria.

Ma cosa è il Single Market Act ?

Con l’acronimo (SMA), viene indicato uno strumento che si pone l’obiettivo di rendere più facile ed efficace oper
are all’interno di tutti i paesi UE per aziende, professionisti ed investitori per rendere fruibili i benefici che derivano dal mercato unico, a vantaggio di stabilità monetaria e coesione. Il piano, che ha come denominatore comune l’integrazione e la liberalizzazione dei mercati europei, si articola in 12 punti chiave: l’accesso ai finanziamenti per le PMI, la mobilità dei lavoratori UE, i diritti di proprietà intellettuale, la normalizzazione dei servizi, i diritti dei consumatori, il consolidamento delle reti, il mercato unico digitale, l’imprenditoria sociale, la fiscalità comunitaria, il rafforzamento della coesione, il quadro normativo per le imprese e gli appalti pubblici.

 

 

La Commissione europea ha così presentato una prima proposta con l’intento di istituire le denominazioni EuVeca e EuSef.

EuVeca fa riferimento al contesto del finanziamento di Pmi nella fase di startup, mentre EuSef inerisce un più ampio spettro di strumenti, come la combinazione di finanziamenti provenienti dal settore pubblico e da quello privato, strumenti di gestione del debito e di microcredito.

Obiettivo della Commissione Europea  è stimolare la crescita della piccola imprenditoria europea consentendo l’accesso ai finanziamenti mediante l’istituzione di un passaporto europeo per i manager di venture capital (EuVeca) e di fondi di imprenditoria sociale (Eusef), che certifichi la loro competenza a proporre i relativi fondi.

I regolamenti serviranno a fissare i  requisiti di base per i manager di investimenti collettivi,come per esempio il tipo di  portafoglio, le tecniche di investimento e di idoneità.