BANDO A FAVORE DELLE ZONE INDUSTRIALI

SESSANTA MILIONI DI EURO PER INFRASTRUTTURE DI ZONE INDUSTRIALI E RIALZARE L’EDILIZA PIEGATA DALLA CRISI

Un nuovo bando per la Puglia per finanziamenti ad  infrastrutture  per le zone industriali e per rimettere in moto l’edilizia piegata dalla crisi. Strade, illuminazione, reti energetiche e per la fornitura di acqua industriale, video sorveglianza, infrastrutture ICT, ma anche mense, centri diurni per l’infanzia, nidi.  Sono 60 milioni di euro messi a disposizione di nuovi progetti ed iniziative legate all’ampliamento e il rinnovo del settore industriale. E’  l’undicesimo bando della manovra anticiclica varata dall’Assessorato allo Sviluppo economico. È stato definito il “bando d’avanguardia dell’intera manovra”, dove multimedialità e tempo reale si intrecciano in un’esperienza amministrativa fino ad oggi inedita.
Il bando, che sarà attivato con la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della prossima settimana, si intitola “Iniziative per le infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi“. Ha il pregio di permettere il completamento di tante zone industriali (sono circa 200 in tutta la Puglia tra aree Pip, Piano per gli insediamenti produttivi, e ASI, Aree di Sviluppo industriale) . I destinatari sono gli Enti locali e i Consorzi ASI, che si metteranno in gara per poter ricevere le risorse messe a disposizione dal bando. Saranno loro, dopo essersi aggiudicati i finanziamenti, a provvedere all’organizzazione di gare d’appalto a favore delle imprese locali per assegnare i lavori nelle zone industriali. Il contributo regionale non potrà superare i 4milioni a progetto.
Scarica  qui  il comunicato